Passa ai contenuti principali

Post

Network Settings in Ubuntu 18.04

In Ubuntu 18.04 hanno deciso di abbandonare la vecchia gestione delle reti per abbracciare "netplan".

Le impostazioni di rete vanno messe in

/etc/netplan/50-cloud-init.yaml


(il file .yaml non è detto che abbia proprio questo nome, ma sicuramente questa estensione)
Risulta indispensabile l'indentazione (esempio di ip statico, 192.168.1.120, router 192.168.100, DNS by Google):
network:     ethernets:         enp3s2:             addresses: [192.168.1.120/24]             dhcp4: false             gateway4: 192.168.1.100             nameservers:                 addresses: [8.8.4.4, 8.8.8.8]             optional: true     version: 2

NetPlan è la nuova utility, scelta da Ubuntu per la versione 18.04, per la configurazione di rete.
Basta creare una descrizione YAML delle interfacce di rete richieste e NetPlan provvederà a fare tutte le configurazioni necessarie.

Netplan legge le configurazioni nei file /etc/netplan/*.yaml e, al boot, provvede a creare tutte le configurazioni necessarie in /run pe…
Post recenti

Synergy - Share one mouse and keyboard between multiple computers

Con Synergy si possono controllare più computer (PC, MAC, Linux) con una sola tastiera ed un mouse e (almeno) un monitor per computer da controllare.
L'effetto che si ottiene è che il puntatore del mouse passerà da un sistema all'altro e la tastiera inserirà i dati nel sistema che avremo puntato con il mouse.

Installazione

AGGIORNAMENTO

Se sorgono problemi di dipendenze non risolvibili probabilmente è necessario aggiungere il repository base di Ubuntu:


sudo add-apt-repository "deb http://archive.ubuntu.com/ubuntu $(lsb_release -sc) universe"


sudo apt-get install sni-qt
Dopo lanciando Synergy da riga di comando parte la configurazione. A seconda che lo si stia configurando sul "Server" (il pc sul quale si hanno tastiera e mouse con i quali si vuole controllare gli altri pc) o sul "Client" (il/i pc che si vuole controllare), si dovrà scegliere il tipo di setup:





L'installazione del server consisterà nello specificare "Configure interactively":









Problemi di Font in Chrome su Ubuntu 18.04

I font in Google Chrome (ultima versione al momento in cui scrivo 56.0.2924.87 (64-bit)) riportano degli artefatti orribili. Osservando l'immagine sopra: fra la "o" e la "n" di font, ed ancora più evidente fra la "e" e "." di google.com.

Il problema è dovuto alla versione di libreria libfreetype6 che in Ubuntu 18.04 è la 2.8.1. Questa informazione la potete recuperare con il comando:

$ dpkg -s libfreetype6|grep '^Version'

Per risolvere il problema bisogna scaricare ed installare la versione precedente (quella inserita in Ubuntu 17). Per scaricare il pacchetto adatto alla vostra architettura usate questo link:

https://ubuntu.pkgs.org/17.10/ubuntu-main-amd64/libfreetype6_2.8-0.2ubuntu2_amd64.deb.html

Per installarlo usare il comando:

$ sudo dpkg -i libfreetype6_2.8-0.2ubuntu2_amd64.deb

Riavviare, ed i caratteri dovrebbero comparire in maniera corretta.




Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo st…

Eclipse Che

Eclipse Che

Questo è un IDE lato server e in cloud scritto in Java basato sul concetto di workspace. Per chi è abituato all'uso di Eclipse IDE su desktop troverà molte similitudini. La differenza sostanziale è che Che lo si lancia dal browser !!!



Il browser scarica dal server il "client" rappresentato dall'interfaccia IDE, simile a quella del classico Eclipse desktop, per lavorare sul workspace.




L'interazione del client, nel browser dell'utente, e il workspace avviene mediante API e servizi REST messi a disposizione del server.
Su ogni workspace si possono creare progetti ed installare plugin necessari allo sviluppo e test dell'applicazione.
In ogni workspace si può creare un "ambiente" che può contenere a sua volta una "macchina" sulla quale installare il software.
Che offre, mediante un wizard, la possibilità di scegliere una vasta gamma di stack tecnologici da installare sulla propria macchina (lato server).

Ogni workspace può contenere i …

Metriche sul codice in Eclipse

Spessissimo si ha bisogno di qualche metrica sul codice del nostro progetto in Eclipse. Questo IDE è costruito a plugin proprio per offrire versatilità e consentire a gli utilizzatori di avere tutti gli strumenti per svolgere il loro lavoro senza uscire da questo ambiente. Da quelli più scontati per lavorare con un DBMS ("SQL Developer") a quelli per lavorare con un repository SVN ("SVN )
Per ottenere, invece, degli strumenti di Ingegneria del Software per la "misurazione" del codice può essere utile il plugin "Metrics" - http://metrics.sourceforge.net/.
Per installarlo basta andare nel menu Help>Install new software e poi indicare l'url:
http://metrics.sourceforge.net/update




Dopo il classico "Next"..."Next" di Microsoft memoria parte l'installazione:

Conclusa la quale ci verrà chiesto di riavviare Eclipse:

L'utilizzo di Metrics avviene mediante una apposita view che potete attivare dall'apposito menu "Windows &…

Recupero Password di MySql

Mi è capitato di perdere la password per accedere a MySQL Server (su Ubuntu 16.04). Qui la procedura per recuperarla.

1) Editare il file /etc/mysql/my.cnf

2) Aggiungere in fondo (il tag fra [] va inserito se non presente):

[mysqld]
skip-grant-tables

3) Salvare il file

4) Restartare il demone:
#/etc/init.d/mysql stop
#/etc/init.d/mysql start

5) Entrare con root senza password:

#mysql -u root -p

6)Appena dentro:

mysql> flush privileges;
mysql> ALTER USER 'root'@'localhost' IDENTIFIED BY 'NuovaPassword';

7) Ri-editare il file my.cnf eliminando le righe inserite

8) Riavviare il demone

9) Entrare con la nuova password che verrà chiesta dopo il comando:

#mysql -u root -p



Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale